Attraverso questa pagina, noi del Consorzio del Budello Naturale, cogliamo l’opportunità di parlare direttamente a te che sei un consumatore attento alla qualità di ciò che mangi, consapevoli che la scelta del salume migliore, tra i tanti proposti dal mercato, non sempre è facile.

Quante volte ti sarà capitato di affettare un salamino e di togliere dalla fetta quella sottile pellicola che la avvolge, a volte  detta anche più banalmente “buccia”? Già “buccia”, così molti chiamano l’involucro che avvolge .i salami , le salsiccie, i salamini, le coppe, i culatelli, le mortadelle ecc ecc.

 

Devi sapere che i budelli naturali, da sempre, sono utilizzati dai norcini e dagli artigiani per l’insacco dei salumi nostrani artigianali.

 

Acquistare un salume insaccato nel budello naturale fa molta differenza a livello di qualità. Infatti, oltre alla funzione di contenitore della carne intera o macinata, il budello naturale, per le sue caratteristiche di porosità, riesce ad interagire attivamente con la carne che ricopre, consentendone un equilibrata asciugatura, una lenta stagionatura  ed un ottimale sviluppo di muffe (positive), tutti fattori importanti per offrirti un salume che, una volta sbuggiato, ti offrirà un gusto ed un profumo intensi e pieni.

In più il budello naturale ha un’altro vantaggio, è facilmente biodegradabile, per cui non ha un impatto inquinante sull’ambiente.

Ma come riconoscere un salume insaccato in budello  naturale? E’ vero, non è facile.

Noi del Consorzio del Budello Naturale, fregiando i salumi insaccati in naturale con il nostro logo di riconoscimento,  vogliamo aiutarti nella scelta che, in più, tutela ed incoraggia la sapienza ed i gesti di persone che si tramandano, di generazione in generazione, questa difficile arte.

A te, d’ora in poi, il compito di cercare l’etichetta che identifica il salume insaccato in budello naturale e di richiederlo al tuo Salumiere di fiducia.